Category Archives: Aforismi

“Le persone scambiano il loro attuale livello di comprensione per il massimo livello di conoscenza”

Matthew Fisher della Yale University arrivò a questa conclusione nel 2016, dopo aver interrogato un campione di laureati, chiedendo loro di valutare il proprio grado di conoscenza nelle loro discipline. L’illusione della competenza derivante da un titolo acquisito, si estende purtroppo anche la mondo professionale dove molti dirigenti rischiano di perdere il contatto non solo […]

Sistemi professionalmente disincentivanti..

Questa affermazione, riferita alla scuola ed ai sistemi educativi dei primi del ‘900, trova parallelismi interessanti anche nel mondo lavorativo (naturale “appendice” di quello scolastico). L’applicazione di metodi obsoleti, volti ad incanalare la formazione su binari rigidi ed inoppugnabili è prerogativa di ambienti poco aperti. E nonostante in 100 anni siano stati fatti enormi passi […]

“L’intelligenza è la capacità di ottenere risultati assecondando le proprie caratteristiche all’interno del contesto in cui si opera…”

Questa definizione di intelligenza, nacque nel dopoguerra da uno studio sul motivo per cui molti ragazzini dal QI straordinario avevano molto meno successo rispetto a coetanei con un QI molto più basso.. L’aforisma apre a due concetti fondamentali: – riconoscere la “multidimensionalità dell’intelligenza”, sapendo individuare la propria – saper collocare le proprie attitudini in rapporto […]

“Essere leader non significa tanto conquistarci noi il successo, quanto assicurarci di avere persone in gamba”

“Essere leader non significa tanto conquistarci noi il successo, quanto assicurarci di avere persone in gamba: il nostro compito consiste nel rimuovere le barriere, eliminare gli ostacoli che queste persone in gamba si trovano lungo la strada, affinché riescano in quello che fanno”. Sundar Pichai (CEO di Google) esplicitò questo contenuto durante un discorso all’Indian […]

“Se parli ad un uomo in una lingua che capisce, gli va alla testa. Se gli parli nella sua madrelingua, gli va al cuore”.

Mandela non era un buonista e quando pronunciò questa frase stava dando ai suoi una lezione di management. Chi lavora in ambienti internazionali sa quanto può essere potente imparare alcuni termini della lingua del proprio interlocutore. E’ un effetto universale… basta pensare a come ci sentiamo quando andiamo all’estero e qualcuno ci dice “buongiorno” o […]

“Molti credono di pensare.. quando in realtà si limitano a rimescolare i loro pregiudizi”

Lo scrisse William James (filosofo e psicologo, New York 1842) ormai quasi 200 anni fa sottolineando una prerogativa della nostra specie tanto attuale quanto rimasta intatta fin dalla notte dei tempi (a tal punto da poterla considerare un’evergreen..). Nel medioevo questo “difetto” portava a portare chi pensava diversamente sulla ghigliottina o sul banco delle inquisizioni… […]