Category Archives: peoplemanagement

Una regola per costruire grandi team è cominciare a vedere gli altri come opportunità e non come minaccia.

Quando si vedono i punti di forza degli altri come punti di complementarietà ai propri punti di debolezza (anziché come pericoli), non cambiano le nostre competenze ma cambia completamente il modo con cui lavoriamo. Non ci si concentra più sull’individualismo e sulla necessità di migliorare a tutti i costi i propri punti deboli guardando gli […]

Perchè quanto più difficile è il traguardo, tanto più alte sono le performance..

Fissare traguardi specifici ed impegnativi è un mezzo per aumentare l’interesse delle persone, aiutarle a trovare gli aspetti gratificanti di un’attività e dare uno scopo ed un senso ai loro sforzi. Quando le persone condividono un obiettivo ambizioso, si ingegnano, fanno leva sulla tecnologia, ricercano, escono dalla propria zona di comfort e finiscono per risolvere […]

Un fattore fondamentale per gestire team globali

E’ sempre più frequente, specialmente in contesti multinazionali, trovare gruppi di lavoro che collaborano senza frontiere dai luoghi più disparati del globo. Questi “team virtuali”, devono affrontare la sfida della comunicazione attraverso media digitali e gestire non solo le diversità culturali ma anche i fusi orari ed i cambiamenti imposti dalla complessità di un mondo […]

4 regole per una comunicazione professionale efficace…

Perchè dovrei ascoltarti?!? Tutti sanno che una comunicazione che va in un’unica direzione è solo una perdita di tempo (e di soldi).. ma in quanti si attrezzano per evitare che questo accada? Spesso nelle nostre interazioni professionali (e non), commettiamo l’errore di strutturare la comunicazione in una direzione sola, concentrandoci più a parlare piuttosto che […]

Perchè c’è un’alta probabilità di non lavorare sugli obiettivi strategici della propria azienda (correndo come criceti)

Gli obiettivi di livello più alto dovrebbero essere compresi da tutti ma per loro stessa ammissione due aziende su tre non li sanno comunicare in modo coerente. In un’indagine condotta su 11.000 senior executive e manager, la maggioranza non era in grado di citare le priorità più alte della propria azienda e solo la metà […]